Hai dimenticato la password?

*

Bio Festival Nazionale

La Stazione del Biologico – Bio Festival Nazionale

Grottammare, P.le Stazione 7-9 settembre 2012

Quest'anno, dal 7 al 9 settembre, presso il P.le della Stazione a Grottammare (provincia di Ascoli Piceno, nelle Marche) si svolgerà la prima edizione della manifestazione denominata "La Stazione del Biologico-BioFestival Nazionale", L'evento è organizzato da AIAB Marche, Associazione Italiana per l’Agricoltura Biologica, in collaborazione con il Comune di Grottammare.

La scelta del nome e della location non sono casuali e la spiegazione è semplice: la stazione non è solo un punto di arrivo e di partenza ma è anche un luogo di incontro.

Lo stesso significato vuole avere anche la manifestazione intesa come punto di arrivo, ovvero momento per cercare di capire quanta strada ha fatto fino a oggi la produzione biologica e nel contempo punto di partenza verso un percorso obbligato per la nostra società: la cultura del mangiar sano,della sostenibilità ambientale e del mantenimento della biodiversità.

La stazione, per il territorio Piceno, ha da sempre giocato un ruolo importante per l’agricoltura e per la commercializzazione dei prodotti del territorio. Infatti, sin dai primi del ‘900, è la stazione di Pedaso a rappresentare il più importante scalo merci della Provincia di Ascoli Piceno. Il primo binario diede la possibilità ai produttori di esportare prodotti ortofrutticoli come finocchi, piselli, coltivati già dal 1870, ai quali si è aggiunta poi la taccola e per la frutta la pera Sangiovanni, la mela Crucchiola e la pera Coscia. Solo in un secondo tempo, provenienti dal Golfo Persico, sono arrivate le prime persiche (le attuali pesche).

La stazione del bio è anche un luogo di incontro tra produttori e consumatori, sempre più consapevoli gli ultimi e sempre più attenti all’ambiente i primi. Infatti la manifestazione vuole diffondere il principio della "filiera corta", un modo alternativo di fare la spesa, che diminuisce i passaggi nella catena distributiva consentendo di migliorare la qualità dei prodotti, rispettare la stagionalità degli stessi, sostenere le produzioni locali, tutelare l’economia e il territorio. Ciò consente ai produttori di vendere i prodotti a un prezzo più equo e quindi più accessibile a tutti e di recuperare il legame tra chi produce e chi consuma, colmando così il divario esistente.

Il Bio Festival nasce dunque con lo scopo di divulgare il concetto di "Agricoltura Biologica", un’agricoltura che coltiva la terra valorizzando al massimo la capacità produttiva naturale del suolo e delle piante, senza l’utilizzo di prodotti chimici di sintesi. L’agricoltore biologico è l’unico custode del territorio, della natura e della salute dell’uomo, in quanto con il suo operato non inquina e dà al consumatore un prodotto sano e genuino. Aiab Marche – Via V. Veneto 11 – 60100 Ancona .

Fondamentale dunque il ruolo dell’Agricoltura Biologica nel mantenimento della biodiversità, ricchezza per la salute della terra e dell’uomo. E’ grazie alla biodiversità che noi esistiamo e abbiamo trovato su questa terra il luogo ideale per vivere e dunque tutti dobbiamo imparare a conoscerla e a preservarla. Altrettanto fondamentale risulta essere la scelta delle varietà legate al territorio perché per aumentare le produzioni biologiche serve selezionare varietà adatte a quel determinato ambiente e a quel determinato contesto.

L’Agricoltura Biologica è infine in grado di promuovere una dieta legata alla stagionalità dei prodotti locali e al consumo di prodotti meno trasformati e confezionati, favorendo anche la tutela della cucina tradizionale dei diversi territori. L’Agricoltura Biologica, basata sul ciclo naturale dei nutrienti permette di assumere le sostanze più adatte nelle diverse stagioni, favorendo una dieta sana ed equilibrata, attraverso il consumo dei prodotti freschi, locali e di stagione.

La Stazione del Biologico - Bio Festival Nazionale vuole essere una nuova partenza del Biologico nel territorio Piceno da sempre vocato per l'Agricoltura biologica, per un’alimentazione sovrana come lo era circa 150 anni fa che, oltre ad alimentare il territorio, esportava al Nord d'Europa.

Venerdì 7 settembre 2012

ore 16.00 -

P.le Stazione

Inaugurazione BioFestival

Saluto delle Autorità

 

ore 16.30 – 18.30 - Locali DEP ART

Convegno

"Come acquistare bio sicuro, buono, locale e al giusto prezzo"

Interventi di:

Avelio Marini, RRN – "Filiere corte come mezzo di promozione del bio"

Enzo Malavolta - "L'importanza della filiera corta per l'azienda"

Vincenzo Vizioli Aiab Umbria – "Risultati e riflessioni sull'esperienza del Gruppo Organizzato Domanda e Offerta (G. O.D.O.) in Umbria"

Fabio Ferraldeschi - Marchio garanziaAiab

Renata Alleva – Nutrizionista Specialista in Scienze dell'alimentazione e Ricercatrice c/o IRCCS di Bologna - "Metti Bio nel piatto: una scelta per la salute e per l'ambiente"

ore 20.00 - Si mangia Bio - Apertura stand gastronomici

ore 21.30 - Concerto con gruppo locale di musica popolare

dalle 16.00 alle 23.00 - Esposizione e vendita prodotti certificati biologici

Sabato 8 Settembre 2012

ore 10.00-23.00 - Esposizione e vendita prodotti certificati biologici

ore 10.30 - Le mani... in pasta - Laboratorio di panificazione

A cura di Azienda Agricola Biologica Il Forno di Collina

ore 16.00-18.00 Convegno Aiab Marche – Via V. Veneto 11 – 60100 Ancona – "Il vino bio: Prospettive alla luce del nuovo regolamento Europeo"

Interventi di:

Cristina Micheloni, Vice Presidente AIAB - "Cosa significa il vino biologico"

Az. Fiorano, Coop. Aurora, Az. Pievalta - "Esperienza di produttori di vino bio marchigiano"

ore 18.30 -19.30: Happy hour prodotti biologici

ore 20.00 - Si mangia Bio -

stand gastronomici

ore 21.30 - Concerto

con gruppo locale

Domenica 9 settembre 2012

ore 10.00-23.00 - Esposizione e vendita prodotti certificati biologici

ore 10.30 - Bio Giocando - Laboratorio a tema per i più piccoli.

A cura di Legambiente - Circolo di San Benedetto del Tronto

ore 16.00 - 19.00 - Convegno

"Vecchie e nuove varietà selezionate localmente per l’agricoltura biologica"

Interventi di:

Gabriele Campanelli - CRA ORA - "Varietà locali e adattamento agronomico"

Livia Ortolani - Aiab Federale - "Il progetto Solibam: Selezione partecipata e produzione di sementi in Azienda"

Az. Agricola BioMalavolta e AMA Aquilone - "Le esperienze delle Marche"

Produttori a confronto

ore 20.00 Si mangia Bio - stand gastronomici

ore 21.30 Concerto con gruppo locale

ore 23.00 Estrazione lotteria

Al BioFestival saranno presenti per l’esposizione e la vendita aziende agricole biologiche del territorio nazionale

Per lasciare un commento è necessario collegarsi come utente (login).

TORNA SU